About NSU

Esponente della gloriosa classe 1980, Giuseppina T. è una ragazza molto curiosa, ottimista, appassionata di giornalismo internazionale e – dicono – di diritto bancario. Preferisce la prospettiva di continui trasferimenti alla staticità del vivere sempre nello stesso posto, i sottotitoli al doppiaggio, il divano allo sport.  Segue gli speciali sulle elezioni con pop corn e patatine e si autoassolve dalla visione (indotta) dei programmi di Barbara D’Urso, Monica Setta & Co. con una novella di Pirandello o un racconto di Buzzati. Nella sua borsa non mancano mai tre cose: un libro, un po’ di musica e il suo netbook. Ah, anche una quarta cosa: la Moleskine per appuntare, di tanto in tanto, qualche pensiero e per consultare la blacklist people dell’ultima pagina (che si allunga inesorabilmente). Dopo aver stazionato in un posto imprecisato della provincia di Salerno, da brava terrùn, se n’è andata “giù al Nord”, a Milano, passando per Roma. Ma continua ad adorare la Puglia e, prima ancora, un pugliese.